APPROFONDIMENTI

Gli audit del Collegio Sindacale e gli audit dell’Organismo di Vigilanza

Diversi compiti e funzioniCompiti del Collegio SindacaleCompiti dell’Organismo di VigilanzaEsempi di audit diversiConclusioni Diversi compiti e funzioni Spesso si confonde l’attività del Collegio Sindacale con quella dell’Organismo di Vigilanza ritenendo, erroneamente, che le due attività siano uguali  e che non vi sia la necessità di nominare anche un Organismo di Vigilanza se è già presente un Collegio Sindacale. Se però si esaminano le funzioni e i compiti attribuiti dalla legge ai due organi se ne comprende subito la diversità e quindi la necessità che

Il Modello organizzativo 231 e i sistemi di gestione

PremessaCosa si intende per “sistema di gestione”Un esempio: Modello 231 e Sistema di gestione per la salute e sicurezza dei lavoratoriAltri sistemi di gestioneConclusioni Premessa È interessante approfondire il possibile legame tra Modello organizzativo ed i sistemi di gestione per diversi motivi: il Modello di organizzazione gestione e controllo di cui al D.Lgs.231/01 deve essere idoneo a prevenire i reati presupposto e deve essere efficacemente attuato, per consentire l’esimente da responsabilità dell’ente;i sistemi di gestione sono ormai molto presenti nelle

Decreto legge 231: sanzioni pecuniarie

Le sanzioni pecuniarie, previste dall’art. 10 del D. Lgs 231/01, rappresentano il fondamento di tutto l’apparato sanzionatorio in quanto sono previste in tutti i casi di responsabilità dell’ente per i reati presupposto. Esse rappresentano il costo apprezzabile per l’ente e non possono avere come effetto la paralisi della società perché, altrimenti, si trasformerebbero in sanzioni interdittive le quali invece hanno altri presupposti. Fra l’altro le sanzioni pecuniarie potrebbero rappresentare un rischio d’impresa da affrontare secondo i consueti criteri dell’analisi

Le sanzioni 231 nei confronti degli enti

Con il D.Lgs. n. 231/2001 è stata introdotta nell’ordinamento italiano la responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato commessi da persone fisiche nell’interesse o a vantaggio degli enti stessi, e con essa è stato inserito un sistema sanzionatorio molto articolato e particolarmente pesante che mira a colpire direttamente o indirettamente il profitto dell’ente, disincentivando la commissione di reati nel suo interesse o vantaggio e ad incidere sulla struttura e sull’organizzazione dell’impresa in modo da favorire attività risarcitorie e