A CHI SI APPLICA IL D. LGS 231/01

Le disposizioni previste dal d. lgs. 8 giugno 2001, n. 231 si applicano agli enti forniti di personalità giuridica e alle società e associazioni anche prive di personalità giuridica (art. 1, comma 2); rimangono esclusi lo Stato, gli enti pubblici territoriali (Regioni, Province e Comuni), enti pubblici non economici e gli enti che svolgono funzioni di rilievo costituzionale, come, ad esempio, i partiti politici e i sindacati (art. 1, comma 3).

Destinatari sono dunque una ampia categoria di soggetti: le persone giuridiche private riconosciute, comprese le fondazioni, le società per azioni (non però quelle in formazione), le società in accomandita per azioni, le società a responsabilità limitata, anche con un unico socio, le società per azioni con partecipazione dello Stato o di enti pubblici, le società estere con sede secondaria nel territorio dello Stato, le società cooperative, le mutue assicuratrici; ed ancora le società semplici, le società in nome collettivo, le società in accomandita semplice, le società di intermediazione mobiliare (SIM), le imprese di investimento di capitale variabile (SICAV), le società di gestione di fondi comuni di investimento, le società sportive; infine le associazioni non riconosciute, le quali ricomprendono una serie di soggetti privi di personalità che svolgono istituzionalmente un’attività non determinata da fini di profitto.

Ancora rientrano nelle disposizioni in esame: i comitati, le società di fatto e le società irregolari, i consorzi con attività esterna (anche non costituiti in forma societaria), gli enti pubblici economici (ossia gli enti a soggettività pubblica ma privi di pubblici poteri, i quali hanno come oggetto principale o esclusivo l’esercizio di un’attività economica ed agiscono secondo le norme di diritto privato, come, ad esempio, gli istituti di credito di diritto pubblico).

Per anni è stato controverso se dovessero rientrare le imprese individuali, data una mancanza di esplicita menzione nella norma. Sembra tuttavia prevalente l’interpretazione che vede applicabile la normativa anche alle imprese individuali visto che le stesse possono essere assimilate alle persone giuridiche nelle quali viene a confondersi la persona dell’imprenditore quale soggetto fisico che esercita una determinata attività.

check-up gratuito d.lgs. 231/01

Rileva subito alcuni possibili punti deboli rispetto ai reati previsti dal D.Lgs. 231/01.

CERCHI UN CONSULENTE IN AMBITO 231?

Scegli Partner231. Siamo una società di professionisti con esperienza pluriennale in ambito D.Lgs. 231/01 che offre servizi di consulenza personalizzata.